Spostare l’aria. Il contatto dello yoga tra dentro e fuori

L’aria è ciò che respiriamo; lo yoga pulisce l’aria

Nella radice della parola yoga c’è unione.

Eppure, qui sulla terra, non esiste unione senza separazione, la percezione di un confine che produce forme.
La pelle è il confine del nostro corpo; la mente il confine del nostro sé. La bellezza sta in quel luogo preciso e labile dove si trova la relazione. Dove finisce il dentro e comincia il fuori? Quanto dell’infinito può concepire la nostra mente? Lo yoga è quell’incontro: un campo aperto in cui il dettaglio e l’universale, la forma e il non finito si toccano.
In questo workshop proviamo a sentire quel punto. Attraverso meditazione, pranayama, asana e passaggi fluidi di movimenti sulle vibrazioni sonore.

Svolgimento del workshop
Mattino h 10-12
Breve introduzione al seminario.
Meditazione da seduti con mudra, pranayama e kriya di tradizioni diverse: lavoro sulla percezione dello spazio interiore e della relazione con lo spazio esterno, osservazione dinamica del punto di relazione.
Meditazione in movimento (passaggi dal Qi Gong, Tai-chi, Yoga Kundalini) con musica, in parte dal vivo, in parte su colonna sonora prodotta ad hoc.

Pomeriggio h 14-16
Breve introduzione alla lezione.
Breve meditazione con mudra e visualizzazioni per entrare nello spazio dell’azione.
Classe in vinyasa con particolare attenzione al movimento armonico, mani e corpo, in relazione allo spazio circostante. Asana legate da passaggi fluidi, profondo lavoro sul respiro e sullo sguardo come strumenti concreti di appoggio per vivere la relazione tra dentro e fuori.

Domenica 5 marzo dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16

Workshop presso lo Studio Yoga
P.zza XX Settembre 22 – Bra
Tel. 339 1530912

info@studio-yoga.it oppure info@emanuelagenesio.it
Per info e iscrizioni http://www.studio-yoga.it/ e www.emanuelagenesio.it

Comments are now closed for this article